Yoga e Nordic Walking: un connubio virtuoso.

Due attività apparentemente differenti, per nulla distanti. Giorno e notte, bianco e nero ecco i più conosciuti concetti di opposti: come lo YIN e lo YANG, per antonomasia due antitetici ma complementari aspetti della natura umana.

A livello energetico tutti noi siamo costituiti da un binomio: una parte che rappresenta il femminile, la calma, la notte, la passività, l’acqua…lo Yin appunto. L ’altro principio: il maschile, l’agitazione, il giorno, l’attività, il fuoco….questo è lo Yang.

YIN e YANG hanno radici embricate l’ una nell'altra, sono concetti ed essenze interdipendenti e come tali, non possono esistere singolarmente, sussistere per se'.

Riuscendo a comprendere l’importanza dell’equilibrio tra queste due energie, potremmo promuoverlo come obiettivo principale da raggiungere nella nostra quotidianità. Osservando, come la vita di ciascuno, piano piano, attraverso un profondo seppur minimo cambiamento si trasformi in ciò che è più vicino possibile alla naturalità dell' essere. Nel momento in cui questo processo prenderà il via sarà come addentrarsi in una benefica oasi verde e sarà sempre più fluido e meno dispendioso per noi seguire la via intrapresa, verso un profondo equilibrio individuale.

In particolare con lo YOGA, siamo nelle possibilità di scegliere, a seconda del tipo di pratica, se concentrarci su aspetti Yin oppure Yang o ancora su entrambi, optando per un esercizio misto.

Con il NORDIC WALKING, dove l’attività principale è la camminata, si potranno scaricare le emozioni negative (ascrivibili allo YANG), e nel contempo ricaricare quelle positive (collegate allo YIN) migliorando soprattutto le funzioni del sistema vitale per eccellenza : quello cardiocircolatorio.

Si evince così , che , praticando ambedue le attività per il medesimo obiettivo, si otterrà sinergicamente che l’attivazione del sistema YANG non

diventi una reazione “cronica” nella vita di tutti i giorni.

Perché, a quel punto, dovremmo scegliere, tra YOGA e NORDIC WALKING se queste attività convergono allo stesso scopo ?

Ilcorpochevale adotta la pratica di Pranayama e di Yin Yoga come connubio virtuoso. Queste particolari tecniche di respirazione -la prima- e di allungamento profondo del tessuto miofasciale- la seconda-; una volta plasmato il corpo con il NORDIC WALKING, infatti, potrebbero portare ad un livello di consapevolezza maggiore proprio attraverso il respiro e il rilassamento completo dei tessuti.

La natura in più ci viene in aiuto con benefiche sostanze prodotte da alberi, fiori e dall’acqua che per loro proprietà intrinseche sono in grado da sempre di amplificare l' effetto globale di tali pratiche sul nostro essere.



18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti